Unigrà

Azienda


40 anni di esperienza, 264.000 mq di qualità.

Unigrà opera nel settore della trasformazione e vendita di oli e grassi alimentari, margarine e semilavorati destinati alla produzione alimentare, in particolare dolciaria.

Nata nel 1972, l'azienda fondata da Luciano Martini ha sviluppato nel tempo la propria missione di realizzare materie prime, semilavorati e prodotti finiti di alta qualità per tutti i canali del settore: Industriale, Artigianale, Retail e Ho.Re.Ca.

Il successo di Unigrà poggia su idee chiare e vincenti: costante ricerca delle migliori materie prime e della massima qualità, investimenti continui nelle più avanzate tecnologie produttive, grande attenzione alle esigenze dei mercati e dei clienti, grinta e determinazione nel raggiungere risultati sempre più ambiziosi.

Oggi Unigrà è una realtà internazionale che presenta ricavi per oltre 500 milioni di Euro, esporta circa il 35% del suo volume d’affari grazie a 13 consociate estere, 2 branch e una numerosa rete di distributori e importatori in più di 100 Paesi nel mondo.  

La gestione di Unigrà è affidata ancora oggi al fondatore, Luciano Martini - Presidente del Consiglio di Amministrazione - e al figlio, Gian Maria Martini - Amministratore Delegato-, che assicurano continuità ai profondi valori fondanti dell'azienda.

GUARDA IL VIDEO

Storia

  • Anni '60

    Luciano Martini diventa imprenditore

    Nel 1963, Luciano Martini avvia uno stabilimento produttivo nella frazione Lavezzola (RA) per colatura e confezionamento dello strutto a cui affianca, successivamente, anche la raffinazione di oli e grassi vegetali. Ha in mente un ambizioso progetto: creare una grande realtà specializzata nella trasformazione e vendita di grassi alimentari e altri prodotti per servire il settore dolciario.

  • Anni '70

    Nasce Unigrà

    L’idea prende vita nel 1972 quando nasce Unigrà. Nel 1974, le crescenti dimensioni dello stabilimento produttivo portano al trasferimento dell’azienda dal centro abitato ad un’area industriale periferica di Conselice (RA), dove ancora si trova attualmente. Gli investimenti in macchinari e personale specializzato diventano sempre più importanti.

  • Anni '80

    Nuove lavorazioni

    Alla lavorazione dei grassi animali, si aggiunge quella di grassi vegetali, margarine, cioccolato e surrogato di cioccolato. Inizia il percorso di diversificazione dell’attività imprenditoriale, incrementando progressivamente la gamma di prodotti destinati al mercato dell’industria alimentare e della pasticceria e panificazione professionale.
    In raffineria, vengono introdotti i processi di idrogenazione e interesterificazione, che permettono di modificare le caratteristiche di oli e grassi ottenendo grassi solidi o semisolidi.

  • Anni '90

    Distribuzione all'estero

    L'azienda continua a crescere esponenzialmente: lo stabilimento produttivo si espande con la messa in opera dei nuovi reparti per la produzione di creme vegetali e altri prodotti UHT e la progettazione di processi all’avanguardia come le nuove unità di raffinazione. Inizia il processo di diversificazione dei business: Unigrà fa il suo ingresso nel settore gelateria con una linea di prodotti dedicati. I figli di Luciano Martini lo affiancano nella conduzione dell’azienda, portando avanti insieme a lui il grande progetto imprenditoriale.
    La presenza oltre confine si fa più significativa con la costituzione delle prime società di distribuzione all’estero: nascono Master Martini Ibérica in Spagna e Zao Unigrà in Russia.

  • Anni 2000

    Le conferme

    Unigrà si afferma come leader in Italia nella raffinazione e lavorazione di oli vegetali e il business sul canale artigianale si rafforza grazie anche alla costituzione nel 2006 della società I.F.S. – International Food Service & Partners S.r.l.: con il brand GLF, Unigrà punta su innovazione, capillarità distributiva e servizio.
    Il bacino clienti cresce anche sul piano internazionale, grazie alla costituzione di ulteriori subsidiaries nei principali Paesi europei di esportazione: nel 2003 viene costituita la consociata Ucraina, nel 2004 quelle Polacca e Greca mentre l’anno seguente nasce la società di distribuzione con sede a Praga, in Repubblica Ceca.
    Cresce anche l’efficienza logistica dello stabilimento con la realizzazione del magazzino automatizzato a temperatura controllata. Sviluppo anche a livello impiantistico, con l’introduzione della linea di frazionamento a secco per la lavorazione degli oli senza uso di sostanze chimiche.
    Completati nel 2008 i lavori della centrale da 58 MW per la produzione di energia elettrica da bioliquidi che, utilizzando i sottoprodotti della raffinazione, costitituisce un passo importante nella direzione dell’ottimizzazione dei processi produttivi.

  • Anni 2010

    Nuovi sviluppi

    Il reparto di raffinazione viene ulteriormente sviluppato fino all'avviamento complessivo di 6 linee dedicate ciascuna a una specifica tipologia di oli e grassi e tutte basate sulla tecnologia del vuoto ice-condencing, tra le migliori disponibili per la prevenzione integrata dell’inquinamento. La continua espansione all’estero porta nel 2010 alla costituzione della consociata cilena e nel 2012 di quelle brasiliana e peruviana. Parallelamente vengono aperti uffici di rappresentanza a Singapore e ad Hong Kong, a breve convertiti in branch office. L'efficienza logistica viene significativamente rafforzata grazie all'avviamento dell'innovativo sistema di trasporto automatico: navette laser collegano le diverse aree dello stabilimento con i 3 magazzini automatizzati che ospitano prodotti finiti per un totale di 35.000 posti pallet in un ambiente a temperatura coltrollata, oltre a 10.000 posti pallet per gli ingredienti e 5.000 posti pallet per gli imballaggi. Continua il processo di diversificazione: Unigrà intraprende forti investimenti per la realizzazione di 3 nuovi impianti per la produzione di creme idrate, nocciole tostate e pasta nocciola, zucchero fondant e pasta di zucchero colorata. Avviato il nuovo impianto di digestione anaerobica per la produzione di biogas, che si inserisce nel più ampio progetto di sostenibilità ambientale promosso dall'azienda. Nel 2015, Unigrà sbarca nel mercato della grande distribuzione con OraSì, la linea di prodotti a base soia e riso 100% italiani, in un’ottica di integrazione anche con altre realtà agricole facenti parte del Gruppo. Avviati a stretto giro anche i nuovi impianti di estrazione della soia e del riso, a completamento della filiera. Avviato nel 2016 il progetto di costruzione del nuovo Headquarter Unigrà presso la storica sede di Conselice (RA), vicino al cuore produttivo dell’azienda.